• Free Online Consultation
    Guida al trapianto di capelli tutto spiegato image

    Hai intenzione di sottoporti presto a un trapianto di capelli? Allora sei sul sito giusto, perché abbiamo spiegato in dettaglio il trapianto di capelli.


    Potresti chiederti perché le persone scelgono il trapianto di capelli? Molto semplicemente, per ripristinare la crescita dei capelli e ritrovare la fiducia in se stessi. La caduta dei capelli è un problema di cui soffrono molte persone in tutto il mondo, uomini e donne, con una percentuale più elevata di uomini.


    Continua a leggere per saperne di più sulle procedure di trapianto di capelli, i tipi, la preparazione, i risultati e cosa dovresti fare per ottenere i risultati della procedura.

    Cos’è una procedura di trapianto di capelli?

    Il trapianto di capelli è una procedura minimamente invasiva in cui gli innesti di capelli sani vengono prelevati dall’area donatrice all’area ricevente per favorire la crescita dei capelli. La procedura viene eseguita in anestesia locale e dura dalle 6 alle 8 ore

    Qual è l'area donatrice?

    L’area donatrice è la parte del cuoio capelluto che contiene innesti di capelli sani. Un trapianto di capelli è composto da 1 a 4 capelli. Di solito l’area donatrice si trova nella parte posteriore della testa o sui lati.

    Qual è l'area destinataria?

    La zona ricevente è la parte della testa interessata dalla caduta dei capelli. L'area problematica è solitamente l'attaccatura dei capelli e la corona.

    Quali sono le tecniche di trapianto di capelli?

    Il primo metodo di trapianto di capelli è stato il FUT, che sta per tecnica di trapianto di unità follicolari. Si tratta di un metodo in cui il medico rimuove una striscia di pelle ricoperta di peli, dalla quale vengono poi prelevati gli innesti di capelli al microscopio. L’impianto viene eseguito attraverso incisioni nell’area ricevente, nelle quali gli innesti di capelli estratti vengono impiantati individualmente. La tecnica FUT oggi non è più preferita perché lascia una grande cicatrice lineare permanente sulla parte posteriore della testa ed è considerata una procedura invasiva che comporta rischi maggiori. I risultati della tecnica FUT non sono soddisfacenti e sembrano anche innaturali. Ecco perché sempre meno persone chiedono il trapianto di capelli FUT, perché nessuno vuole vivere per sempre con una cicatrice sulla parte posteriore della testa e risultati strani.


    La seconda tecnica è il trapianto di capelli FUE. FUE sta per Follicular Units Extraction e si basa sull’estrazione di innesti di capelli direttamente dal cuoio capelluto. Questi innesti di capelli estratti vengono conservati in una soluzione fisiologica fino a quando l’area ricevente non viene preparata per l’impianto. Questa tecnica non lascia grandi cicatrici ed è una procedura minimamente invasiva. I risultati del trapianto di capelli FUT sono soddisfacenti e il rischio di infezione è molto basso. La procedura di trapianto di capelli FUE con zaffiro è proprio come il trapianto di capelli FUE, ma differisce nel tipo di lame utilizzate per aprire le incisioni nell’area ricevente. Le lame in zaffiro sono più affilate e lisce, garantendo tagli perfetti con la giusta profondità.


    DHI o impianto diretto di capelli è un metodo che utilizza un dispositivo medico avanzato chiamato Choi Implanter Pen. L’uso di questo dispositivo medico facilita l’impianto perché non sono necessarie incisioni e gli innesti di capelli estratti vengono impiantati direttamente tra i capelli esistenti. L'estrazione viene eseguita allo stesso modo della FUE.

    Tutte queste tecniche necessitano della rasatura della testa?

    L’area donatrice deve essere rasata durante il trapianto di capelli per avere una migliore visione degli innesti di capelli. Tuttavia, per l’area ricevente, la rasatura è richiesta in tutte le tecniche, ma nella DHI l’impianto può essere effettuato direttamente senza rasatura.

    Come prepararsi prima di una procedura di trapianto di capelli?

    Dopo aver scelto la clinica giusta e un chirurgo di fiducia, è necessario prepararsi all'intervento non bevendo alcolici o fumando 14 giorni prima dell'intervento, non assumendo farmaci anticoagulanti e non esponendo il cuoio capelluto alla luce solare diretta per evitare scottature. Devi sapere che la procedura di trapianto di capelli deve essere eseguita su un cuoio capelluto sano. Dal punto di vista psicologico, dovresti sapere che i risultati saranno visibili solo dopo un certo periodo di tempo e che durante questa procedura avrai bisogno di pazienza e disciplina.

    Come viene eseguita la procedura di trapianto di capelli?

    Dopo che sono stati eseguiti gli esami del sangue e altri esami, il chirurgo inizia a radere l’area donatrice e ad anestetizzarla. Una volta anestetizzata l’area donatrice, inizia il prelievo manuale degli innesti di capelli. Gli innesti raccolti vengono conservati in una soluzione per proteggerli dai danni finché l’area ricevente non è pronta a ricevere gli innesti di capelli raccolti. L'area ricevente viene preparata rasando e quindi iniettando un anestetico locale. Una volta anestetizzata la zona, vengono praticate delle incisioni con lame regolari o lame di zaffiro in modo che gli innesti di capelli possano essere impiantati. Se si utilizza la tecnica DHI, non è necessaria né la rasatura né l'esecuzione di incisioni.

    Cosa dovrebbe fare il paziente dopo una procedura di trapianto di capelli?

    Seguire le istruzioni del medico dopo un trapianto di capelli è fondamentale per ottenere i risultati desiderati. Se non segui le istruzioni del medico, i tuoi innesti di capelli appena impiantati verranno danneggiati e potrebbero eventualmente morire. Se i capelli appena impiantati vengono danneggiati o addirittura muoiono, non ci sarà alcun risultato! Per evitare ciò, assicurati di dormire con la testa sollevata e di non consumare bevande alcoliche o sigarette per almeno due settimane dopo l'intervento, poiché prolungano il periodo di guarigione e ritardano i risultati. Inoltre, assicurati di non sudare o di praticare sport intensi nelle prime settimane.

    Come dovrebbe il paziente lavare il cuoio capelluto dopo una procedura di trapianto di capelli?

    Dopo il trapianto di capelli, il cuoio capelluto deve essere mantenuto asciutto per 48 ore, quindi si effettua il primo lavaggio con i prodotti prescritti dal medico. Utilizzando acqua tiepida a bassa pressione e tecnica di picchiettamento, il paziente deve lavare il cuoio capelluto per 10 giorni consecutivi. Dopo il 10° giorno, le croste dovranno essere rimosse per consentire la crescita dei peli. La crosta viene rimossa esercitando una certa pressione sul cuoio capelluto e strofinandolo delicatamente fino a quando la crosta non viene completamente rimossa. Se la crosta non viene rimossa, i peli non potranno crescere verso la superficie della pelle, ma si arricceranno verso il basso e causeranno infezioni, peli incarniti e brufoli. Non sono ammessi prodotti chimici per capelli sul cuoio capelluto e per sei mesi il paziente deve utilizzare solo i prodotti prescritti dal medico.